Avvio veloce Top
 
ricerca
 
Generale
20/07/2021
Proroga della moratoria per le PMI ai sensi dell’art. 16 del Decreto Legge 25 maggio 2021 n. 73 – “D.L. Sostegni bis”

Come leggere la fattura dei canoni per i clienti che hanno aderito alla moratoria ex art. 56 – proroga DL 23 n.73 del 23 maggio 2021 art. 16.

Con lo scorso 30/6/2021 è terminato l’effetto della Moratoria ex art 56 e le successive proroghe lasciando in eredità la Moratoria ex art 16 D.L. 23/05/2021.

La possibilità di poter richiedere ed usufruire della Moratoria ex art 16 dal 1/7/2021 al 31/12/2021 è stata concessa, per la sola quota capitale, solamente per i clienti che alla data di entrata in vigore del D.L. 23/5/2021 risultavano ammessi alla Moratoria ex art 56.

Fatte le dovute premesse a seguito di alcune segnalazioni pervenute dalla clientela qui di seguito si riportano alcune informazioni utili ed esplicative per consentire alla clientela stessa di interpretare in modo coerente la fatturazione dei canoni periodici e delle “quote” sospese riprese lo scorso 22/6/2021.

Ripercorriamo alcuni passaggi:

Alla data del 15 giugno (termine ultimo per presentare la richiesta) ci trovavamo in presenza di due categorie di clienti con richiesta di Moratoria ex art 56 e più precisamente:

  1. Clienti con sospensione totale del canone di leasing
  2. Clienti con la sospensione della sola quota capitale.

La proroga della “nuova” moratoria ex art.16 fino al 31 dicembre 2021 prevede, come già segnalato, la sospensione della sola quota capitale, con possibilità concessa dal nostro Istituto di poter opzionare la data (1/7/2021 e/o 1/1/2022) dalla quale far partire la fatturazione delle “quote” sospese per effetto della adesione alla Moratoria ex art 56 e sue proroghe.

Tale possibilità ha generato i seguenti scenari:

Nessuna richiesta Moratoria ex art 16 (ripresa ammortamento)

  1. Emissione fattura per canone ordinario 1/7/2021 più emissione fattura per quota sospesa 1/4/2020

Richiesta Moratoria ex art 16

  1. Rimborso quota Interessi a partire dal 1/7/2021
    1. emissione fattura quota Interessi del 1/7/2021 oltre emissione fattura della I° quota sospesa del 1/4/2020 (ovvero dal momento della sospensione)
  1. Rimborso quota interessi a partire dal 1/1/2022
  1. emissione fattura per quota Interessi del 1/7/2021.

Per tutti i contratti riprenderà l’emissione dei documenti relativi alle quote assicurative correnti oltre alla quota assicurativa sospesa e, ove non fatturati, eventuali oneri accessori quali spese invio estratto conto per l’anno 2019 e 2020 qualora non sia stato possibile emetterle, in particolare dove la sospensione era totale.

Per la clientela che originariamente aveva optato per la sospensione della sola quota capitale ovvero nulla cambia in caso di richiesta di Moratoria ex art 16 in quanto dal 1/7/2021 continuerà a ricevere fatture di sola quota interessi.

Le fatture emesse periodicamente saranno due una per le quote “sospese” ed una per le quote “ordinarie”.

Nella descrizione della fattura sarà riportato sempre canone periodico in quanto il leasing è una prestazione di servizi e in quanto tale non evidenziabile la quota interessi che rimane visibile solo sul piano finanziario sviluppato al momento della stipula.

Con riferimento a quanto in oggetto, Le comunichiamo che, qualora in possesso dei requisiti previsti dalla normativa per poter beneficiare della proroga della moratoria fino al 31 dicembre 2021 di cui all’art. 16 del Decreto Legge 25 maggio 2021, n. 73 (“Decreto Sostegni Bis”), potrà inviarci entro il 15 giugno 2021 apposita richiesta debitamente compilata e sottoscritta, completa dell’ autocertificazione relativa al possesso dei predetti requisiti.

La richiesta di proroga potrà essere avanzata sulla base del fac-simile messo a diposizione in una sezione dedicata del sito istituzionale di Iccrea BancaImpresa S.p.a. https://www.iccreabancaimpresa.it/ oppure cliccando sul documento alla fine del testo.

La richiesta dovrà essere inviata a mezzo e-mail all’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) del Centro Imprese competente territorialmente ed, in particolare:

IBI.Torino@pec.iccreabi.bcc.it              Regioni Piemonte e Liguria
IBI.Milano@pec.iccreabi.bcc.it Regione Lombardia, con esclusione delle province di Brescia, Mantova e Cremona, ed inclusione della provincia di Piacenza
IBI.Brescia@pec.iccreabi.bcc.it Province di Brescia, Mantova, Cremona, Verona, Trento e Bolzano
IBI.Padova@pec.iccreabi.bcc.it Regione FVG, Regione Veneto, con esclusione della provincia di Verona
IBI.Bologna@pec.iccreabi.bcc.it Regione Emilia-Romagna, ad esclusione della provincia di Piacenza
IBI.Ancona@pec.iccreabi.bcc.it Regione Marche
IBI.Firenze@pec.iccreabi.bcc.it Regione Toscana
IBI.Roma@pec.iccreabi.bcc.it Regioni Lazio, Abruzzo, Molise, Umbria e Sardegna
IBI.Salerno@pec.iccreabi.bcc.it Regioni Campania, Calabria e Sicilia
IBI.Bari@pec.iccreabi.bcc.it Regioni Puglia e Basilicata

Fermo quanto sopra, per quanto concerne l’individuazione della competenza del singolo Centro Imprese cui inviare la comunicazione, il cliente potrà rivolgersi al Gestore della BCC di riferimento che ha intermediato l’operazione per la quale vuole avanzare la richiesta di proroga della moratoria ovvero, nel caso in cui l’operazione sia stata presentata direttamente alla nostra banca, alla sede territoriale dell’azienda.

Qualora la clientela avesse già provveduto ad inviarci una richiesta ai sensi del detto Decreto Sostegni Bis, al fine di ottimizzare i tempi, chiediamo ai clienti, fin d’ora, la cortesia di ritrasmettercela secondo le modalità sopra indicate.

Modulistica per richiesta periodo moratoria

Consulta le FAQ per le misure dedicate alle imprese.
Per conoscere tutte le misure Covid19 visita il sito emergenzaCovid19.gruppoiccrea.it