Avvio veloce Top
 
ricerca
 
jessica eu

 

 

JESSICA (Joint European Support for Sustainable Investment in City Areas) è un’iniziativa congiunta della Commissione Europea e della Banca Europea degli Investimenti, con la collaborazione della Banca di Sviluppo del Consiglio d’Europa, destinata a promuovere lo sviluppo di strumenti di ingegneria finanziaria, quali i Fondi di Sviluppo Urbano, finalizzati al sostegno di interventi di sviluppo sostenibile delle aree urbane europee attraverso i fondi comunitari regionali (FESR).
Lo sviluppo urbano sostenibile è uno degli obiettivi prioritari della programmazione dei Fondi Strutturali 2007 – 2013, vista l’elevata concentrazione della popolazione europea nelle città sempre di più motori di competitività, innovazione e crescita socio economica. In tale ottica, la necessità di elevare il grado qualitativo degli interventi di trasformazione urbana ha spinto l’Unione Europea verso un modello in cui i contributi comunitari sono utilizzati come leva finanziaria per la raccolta di risorse di natura privata in una logica di produttività dell’investimento.
Nell’ambito di tale programma, le Regioni possono scegliere di utilizzare parte degli stanziamenti dei Fondi Strutturali per sostenere i Fondi di Sviluppo Urbano che effettuano investimenti rimborsabili a favore di partenariati tra settore pubblico e privato, o eventualmente di altri soggetti sia pubblici che privati, impegnati nella realizzazione di progetti inclusi in “piani integrati per lo sviluppo urbano sostenibile”.
I Fondi di Sviluppo Urbano sono selezionati attraverso bandi europei e vengono costituiti come entità giuridiche indipendenti ovvero come patrimonio separato nell’ambito di un istituto finanziario. Effettuano investimenti sotto forma di assunzione di partecipazioni (capitale di rischio) oppure nella forma più classica mediante erogazione di finanziamenti (capitale di debito) sulla base del requisito della capacità del progetto di rimborsare le somme impiegate. 
JESSICA è un modello alternativo di utilizzo più efficiente delle dotazioni strutturali con una pluralità di vantaggi:
  • consente la disponibilità immediata delle risorse finanziarie da destinare agli interventi;
  • attraverso il meccanismo di rimborso trasforma le risorse in capitali permanenti riutilizzabili su nuove iniziative di sviluppo urbano;
  • coinvolge altri investitori pubblici e privati determinando un effetto leva finanziario attivando un numero maggiore di iniziative;
  • riduce il livello di rischio sul singolo progetto ed aumenta i ritorni per gli investitori.  
La principali linee di intervento del programma riguardano:
 
  • riconversione siti industriali;
  • interventi di riqualificazione di centri culturali, sportivi, socio-sanitari;
  • infrastrutture urbane, portuali e turistiche;
  •  impianti per la generazione energetica da fonti rinnovabili ed interventi di efficientamento negli usi finali dell’energia.